Attenzione: Questo sito utilizza cookie per gestire alcuni servizi oltre che le tue preferenze. Per saperne di più consulta la nostra policy sulla privacy cliccando qui. Accetto ×

WORKSHOP

WORKSHOP

INDAGATORI DI MISTERI: WORKSHOP FORMATIVI

Incontri formativi a iscrizione e numero limitato di partecipanti

VENERDÌ 13 SETTEMBRE | Aula L, Palazzo Bo | ore 9.30-18.30

Ticket

 

9.30 – 12.30 | PARTE 1 | Modera: Andrea Ferrero

 

DI CHE COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO DI CICAP | Con Sergio Della Sala

Il CICAP è cambiato molto nei suoi primi 30 anni: da comitato ad associazione, dallo smascheramento dei sensitivi all’analisi di controversie scientifiche e teorie del complotto. È cambiato anche il nostro ruolo, da indagatori di sensitivi a promotori di un dibattito pubblico basato sull’esame delle prove. Qualche riflessione per promuovere uno scetticismo che sia umile e autocritico e non aggressivo e fazioso.

 

COME PRESENTARE AL MEGLIO IL CICAP IN 2 MINUTI | Con Andrea Ferrero

Può sembrare la cosa più semplice del mondo spiegare che cos’è il CICAP, soprattutto per chi è coinvolto e se ne occupa da tempo: ma farlo in modo efficace e appropriato in due minuti, o in pochi secondi (come capita di solito per un intervento radiotelevisivo) non è sempre così agevole. Ecco alcuni suggerimenti pratici per riuscirci.

 

STATISTICAMENTE CERTO? L’importanza di capire la statistica nell’indagine dell’insolito | Con Fabio Turone

La statistica è spesso fondamentale per valutare l’attendibilità di una scoperta in campo scientifico. Lo stesso discorso vale anche per l’indagine dei fenomeni insoliti, ma riuscire a leggere correttamente i risultati di una ricerca può non essere così immediato come si pensa, con il rischio di considerare riuscito un esperimento che in realtà non lo è e viceversa.

 

11.00 – 11.15 | Break

 

ANATOMIA DI UN’INDAGINE: I MISTERIOSI INCENDI DI CARONIA | Con Marco Morocutti

Nel 2004, il paesino siciliano di Canneto di Caronia finisce sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo per i misteriosi incendi che si scatenano nelle sue case. C’è chi parla di inspiegabili fenomeni fisici, poltergeist, infestazioni demoniache, UFO… Il CICAP indaga e scopre una realtà completamente diversa. Marco Morocutti, coinvolto in prima persona, spiega come ha affrontato l’indagine, come si è preparato, qual è stato il modus operandi seguito per giungere a una conclusione.

 

14.30 – 18.30 | PARTE 2 | Modera: Andrea Ferrero

 

CHE COSA FARE QUANDO NELLA NOSTRA ZONA UN'ISTITUZIONE CONCEDE IL PATROCINIO A UN EVENTO PSEUDOSCIENTIFICO? | Con Andrea Ferrero

Astrologia, medicine alternative, scie chimiche... capita spesso che enti pubblici e persino istituzioni educative concedano spazio e credibilità a teorie antiscientifiche. Ma la censura non è mai la soluzione e lo scontro aperto rischia di fare pubblicità proprio alle idee che vorremmo contestare: non è mai semplice rispondere con l’approccio giusto alla diffusione delle pseudoscienze, condividiamo e discutiamo insieme qualche lezione che abbiamo imparato dall’esperienza.

 

COME PARLARE DI SCIENZA CON CHI NON VUOLE ASCOLTARCI| Con Daniele Gouthier

Sempre più persone sono convinte che gli esperti non siano tali, mentre altrettante li ascoltano acriticamente. Sempre di più sono gli ostili alla scienza e altrettanto aumentano coloro che "credono" in essa e mostrano una fiducia cieca in tutto ciò che è scientifico. Quale ruolo può avere la comunicazione scritta nello scalfire il muro-contro-muro e nel far crescere una cultura del dialogo e del dubbio attorno alla ricerca e ai suoi processi, alla scienza e ai suoi risultati.

 

COME FUNZIONANO LE CONTRONARRAZIONI: il caso dell’evoluzione degli antievoluzionisti | Con Michele Bellone

L’opposizione alla teoria darwiniana è stata sempre interpretata nell’ottica di un conflitto fra scienza e religione, ma un’analisi evolutiva di questa contestazione rivela una rete molto più complessa di radici politiche, sociali e culturali. Quello dell’antievoluzionismo rappresenta un ottimo caso-studio per chi si confronta con derive pseudoscientifiche di natura ideologica e per imparare a riconoscere e a smontare i meccanismi dialettici della pseudoscienza grazie alla guida sapiente di Michele Bellone, biologo, giornalista scientifico, docente al master in comunicazione della scienza della SISSA ed editor di Codice Edizioni.

 

LA SCIENZA SA TUTTO? Come riconoscere ed evitare i pericoli dello scientismo | Con Massimo Pigliucci

Lo “scientismo” è un fenomeno molto discusso in filosofia della scienza, che si verifica quando si cerca di applicare la scienza in ambiti in cui non è applicabile, o è applicabile solo in parte; o quando addirittura si cerca di sostituire interamente la scienza ad altre discipline, specialmente quelle umanistiche, per esempio storia e filosofia, ma anche letteratura. Ma esiste proprio lo scientismo? Ci sono veramente limiti alla scienza? E se sì, come li riconosciamo? Quali sono le conseguenze pratiche per uno scettico?

 

17.15 – 17.30 | Break

 

ANATOMIA DI UN’INDAGINE: il caso del medium roberto setti | Con Luigi Garlaschelli

Come si indaga su un medium non più vivente? Come si fa a verificare se i poteri a lui attribuiti, come la materializzazione di oggetti dal nulla, sono autentici o possono avere spiegazioni più semplici? Luigi Garlaschelli, esperto di indagini storiche “sperimentali”, spiega passo dopo passo il percorso seguito per trovare risposte all’enigma di Roberto Setti e per giungere alla probabile soluzione del mistero.

 


COME PARLARE DI SALUTE OGGI, TRA FAKE NEWS E PSEUDOSCIENZA

Incontro formativo 

In collaborazione con Intesa Sanpaolo

Sabato 14 | Ore 9.30 – 13.00 | Sala Convegni di Intesa Sanpaolo

Ingresso gratuito su prenotazione

Modera: Roberta Villa

POSTI ESAURITI

 

Ore 10.00 | SALUTE E BUGIE NELL'ERA DEL WEB | Con Salvo di Grazia

In un'epoca di comunicazione veloce, semplice e virale, parlare di medicina, argomento complesso e delicato, è molto difficile. C'è anche chi si approfitta di questa difficoltà per diffondere bugie e vere e proprie truffe, pericolose e subdole. Questo richiede l'impegno non solo dei professionisti ma anche dei cittadini che per farlo devono conoscere l'argomento e le radici del fenomeno.

 

Ore 11.30 | È LA MEDICINA BELLEZZA! PERCHÉ È DIFFICILE PARLARE DI SALUTE |Con Daniela Ovadia

«Ho letto su Facebook che la carota, condita con l'aceto, cura il raffreddore». «Io invece non farò vaccinare i miei figli perché non voglio arricchire Big Pharma, e mi nutro di costose compresse seguendo i consigli del “medico alternativo” e del suo vicino di ombrellone». Di salute, ormai, parlano un po' tutti, dicendo di tutto. Ma la salute è un affare complicato e comunicarla correttamente significa soprattutto maneggiare la complessità. Cioè significa avere a che fare con una scienza in rapida evoluzione, definizioni non sempre granitiche, dibattiti tra scuole di pensiero, statistiche da interpretare. E una marea di interessi, economici e non soltanto. Rinunciare a questa complessità porta a riassumere il tutto in due parole: “fa bene” o “fa male”. Magari aggiungendo che “nessuno lo dice”. In realtà, qualcuno che lo dice, o che cerca di farlo, c'è: sono i giornalisti medico-scientifici, come Daniela Ovadia. Che a quelle due parole, non sempre oneste e di certo mai esaustive, contrappongono un lavoro di ricerca e studio basato su strumenti niente affatto misteriosi.

 


EDUCARE AL SENSO CRITICO NELL'ERA DELLE BUFALE

Seminario educativo rivolto agli insegnanti

In collaborazione con Focus Scuola

Sabato 14 | Ore 14.00 – 18.00 | Aula L, Palazzo Bo | Numero massimo di iscritti: 100

Ticket acquistabile anche con la Carta docenti tramite la piattaforma SOFIA a questo link (numero identificativo: 30978).


Se si desidera contrastare la diffusione di bufale e fandonie, al di là di inopportune censure, occorre sviluppare maggiormente il senso critico e la razionalità dei cittadini. La scuola (e la formazione in generale) svolge un ruolo strategico in tal senso. Il seminario, rivolto principalmente agli insegnanti e a chiunque si occupi di educazione, cercherà di analizzare e discutere quali possano essere le strategie migliori per raggiungere questo risultato, in un’ottica fortemente interdisciplinare.

 

Modera: Sarah Pozzoli

 

DIDATTICA DELLE SCIENZE ED EDUCAZIONE ALLA RAZIONALITÀ | Con Silvano Fuso

La scienza è sicuramente la più antidogmatica tra le attività umana e quella in cui l’esercizio del senso critico trova la sua massima espressione. Tuttavia una cattiva didattica delle discipline scientifiche può trasmettere un’idea distorta della vera natura della scienza. Nell’incontro saranno discusse le strategie più efficaci per far comprendere ai ragazzi le basi metodologiche dell’impresa scientifica.

 

FALLACIE LOGICHE, BIAS ED EURISTICHE: insegnare le basi degli “inganni” del pensiero" | Con Anna Rita Longo

Il proliferare dell'informazione pseudoscientifica e delle fake news richiede una riflessione sui meccanismi del pensiero che favoriscono gli inganni e gli autoinganni. Insegnare agli studenti come agiscono euristiche, bias cognitivi e distorsioni comunicative tipiche dei diversi contesti può essere un utile strumento per la formazione della mente critica. 

 

CACCIATORI DI BUFALE: GLI STRUMENTI PER RICONOSCERLE | Con Chiara Segré

Tutti sappiamo che una bufala è una notizia falsa: ma siamo altrettanto bravi a riconoscerla quando ne incontriamo una? Quali sono le sue caratteristiche e perché riescono a diffondersi e a fare presa così facilmente?  Spesso le bufale sono costruite ad hoc per generare confusione, o alimentare odio e tensioni. Sono sempre esistite nella Storia, ma la rivoluzione di internet e dei social network ha reso ancora più urgente educare tutti i cittadini, ma soprattutto le nuove generazioni, all’esercizio dello spirito critico davanti a ogni notizia che incontrano, su qualunque mezzo di informazione, e mostrare i trucchi per riconoscere le notizie false.



SEGRETI GENIALI - VI Workshop di “Magia”

Domenica 15 | Ore 14.00-18.00 | Aula E

Ticket

Conduce: Alex Rusconi

Con: Marco Aimone, Davide Calabrese, Vanni De Luca, Carlo Faggi, Matteo Filippini, Gianfranco Preverino, Riccardo Rampini

 

Chi non ha mai voluto scoprire, almeno una volta, i segreti dei prestigiatori? Con questo Workshop, giunto alla sua sesta edizione e completamente rinnovato, i partecipanti avranno la possibilità di passare un pomeriggio a tu per tu con otto professionisti dell’illusione che li coinvolgeranno in uno spettacolo assolutamente speciale: ciascuno dei prestigiatori proporrà un numero professionale e lo spiegherà poi dettagliatamente, illustrando anche tutte quelle finezze psicologiche che riescono a trasformare un semplice gioco di prestigio in qualcosa di apparentemente inspiegabile.

Le aree magiche che saranno toccate sono diverse e per tutti i gusti, dai numeri di memoria a quelli con le carte da gioco, dagli esperimenti di mentalismo a effetti che pescano dalla storia dell’arte e della magia fino a semplici giochi da fare agli amici. 

Tutti i numeri proposti hanno una particolarità: sono piuttosto semplici tecnicamente ma straordinariamente efficaci, in modo da permettere fin da subito (o quasi) a tutti i partecipanti di stupire amici e parenti con quanto appreso nel Workshop. Ai partecipanti verrà inoltre fornita una brochure con tutti gli effetti spiegati.  

Una magica opportunità da non perdere!

;