Attenzione: Questo sito utilizza cookie per gestire alcuni servizi oltre che le tue preferenze. Per saperne di più consulta la nostra policy sulla privacy cliccando qui. Accetto ×

Eventi

Cadaveri in vetrina. Dalle reliquie alla patologia: la storia dell'esposizione del corpo umano

DIALOGHI INSOLITI

Settembre

Dom 27

11:30 - 12:00

relatore
L’esposizione di resti umani è molto più comune di quanto si pensi. Padova è stata culla della ricerca anatomica, come ci racconta l'esposizione al Museo della Medicina (MUSME) di Padova, da cui viene trasmesso questo "dialogo insolito". Ma troviamo parti di corpi nelle chiese, nei musei e, in passato, persino nelle fiere, insieme ad altre “meraviglie” che dovevano suscitare curiosità o, talvolta, anche emozioni forti. Ma quando e perché nasce l’idea che un corpo possa rivelare le cause della morte ed eventualmente aiutare a identificarne il responsabile? In quale momento i cadaveri diventano un oggetto di studio scientifico e “meraviglia della natura”? E, infine, quando entrano a buon diritto a far parte delle esposizioni museali? In queste conversazioni, con De Caro, De Ceglia e Ovadia, si ripercorrerà la storia dell’esposizione dei cavaderi e si scoprirà quali problemi etici e di conservazione hanno dovuto risolvere i curatori delle moderne collezioni.

Con Raffaele De Caro e Francesco De Ceglia - Modera Daniela Ovadia

;