Eventi

Leggere per scoprire il mondo: la scienza nei libri per ragazzi, tra divulgazione e narrazione

CICAP Fest EDU

Ottobre

Sab 30

09:30 - 12:30

Online
A cura di Chiara Segré e Agnese Sonato

Destinatari: insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado, bibliotecari, librai, educatori e divulgatori scientifici, appassionati
Numero massimo partecipanti: 30

Che ruolo avrà la scienza nel mondo che verrà? Sicuramente sarà sempre più centrale, e sempre più importante sarà costruire “cultura scientifica”, come parte integrante della formazione di ogni individuo, fin dalla tenera età. Per parlare ai bambini e ai ragazzi di scienza e metodo scientifico è necessario, oggi più che mai, trovare modalità di linguaggio immediate, coinvolgenti, emozionanti. In parallelo, sempre per andare incontro alla costruzione di una "cultura scientifica", è sempre più necessario dare valore alle fonti cui si fa riferimento quando si trattano argomenti scientifici. Per questi obiettivi, la narrazione e il libro possono essere davvero un'ottima chiave per spalancare l’immaginazione dei più giovani alle meraviglie della natura indagata con gli strumenti della scienza, e soddisfare l’innata curiosità e propensione alle domande che caratterizza la fase della crescita. Il libro, e in particolare il libro di divulgazione scientifica, permette di sviluppare la propria information literacy: aiuta i lettori a imparare in modo autonomo, a padroneggiare tutte le risorse informative e diventare cittadini attivi. Molteplici, e molto diverse, sono le forme dei libri di divulgazione: nel corso del seminario ne verranno esplorate le principali, con esempi concreti, dal punto di vista lessicale, contenutistico, e iconografico. In anni recenti si è anche affermato un filone di produzione letteraria "fiction" che integra tematiche scientifiche all'interno di una narrazione più ampia, che sia un romanzo o un albo illustrato. Questo tipo di libri ha punti di partenza, obiettivi e modalità di realizzazione molto diverse dal testo dichiaratamente divulgativo (non fiction) ma nondimeno è altrettanto valido per veicolare contenuti scientifici, e particolarmente adatti per la riflessione storica e sociale dell’impresa scientifica. L’obiettivo del seminario è quello di fornire spunti e strumenti per avvicinare, attraverso il libro e lo strumento letterario-narrativo, i ragazzi alla scienza, contribuendo a sviluppare quel senso critico così importante per la costruzione della propria identità e della propria coscienza di cittadini. Il seminario sarà diviso in due parti, una teorica frontale e una pratica. Nella seconda parte I partecipanti saranno guidati in un'esercitazione il cui obiettivo sarà quello di ideare un laboratorio didattico partendo da un libro di divulgazione scientifica di diversa tipologia (saggio, biografia, albo illustrato…). In questo modo il libro, e quindi in questo caso la fonte dell'informazione scientifica, può prendere vita trasformandosi in laboratorio così da veicolare i contenuti con un ulteriore linguaggio che possa coinvolgere anche chi meno si avvicina alla lettura.

Relatrici:
Chiara Segré, biologa di formazione, divulgatrice scientifica, responsabile della supervisione scientifica in Fondazione Veronesi e autrice di libri per bambini e ragazzi
Agnese Sonato, nanotecnologa per formazione, divulgatrice scientifica, fondatrice della rivista di scienze per ragazzi PLaNCK!, redattrice e scrittrice per case editrici per ragazzi e enti di ricerca.


Le prenotazioni per questo evento apriranno nei prossimi giorni
;